Zic, navigazione veloce.
Menu orizzontale | Menu di sinistra | contenuto principale | Menu di destra
Zic è l'Istituto Comprensivo di Zanica
Istituto Comprensivo di Zanica (BG)
Via Serio n.1, 24050 Zanica (BG)
Tel. 035 670728 - Fax 035 671653
e-mail: bgic89300q@istruzione.it
e-mail PEC: bgic89300q@pec.istruzione.it
C.F.: 95118880160 Codice I.P.A.: UFV693

Menu orizzontale

contenuti principali

Svolgimento dell'esame

Il colloquio pluridsciplinare degli esami di licenza

La funzione dell' esame non può consistere nell' accertamento della preparazione specifica nelle singole discipline, (accertamento che i docenti effettuano durante l'anno scolastico), bensì nell' accertamento del livello delle capacità/abilità maturate attraverso lo studio delle varie discipline.

Gestione del colloquio

Al fine di facilitare la predisposizione dei colloqui d' esame coerenti con le premesse di cui sopra, si formalizza quanto definito durante i Consigli di Classe di Marzo e che è oggetto di delibera del Collegio Docenti:

  • Eliminare le " tesine " da portare all' esame;

Le tesine sono le relazioni o ricerche che si fanno prima degli esami e che si ripetono meccanicamente a memoria al colloquio.
  • Partire dai " punti di forza " dei singoli alunni (soprattutto per gli alunni della fascia media e bassa);

I punti di forza sono le cose che un alunno sa maggiormente e dove è più facilitato a rispondere.

  • valutare l'opportunità di consegnare al candidato, un certo tempo prima del colloquio, un documento-stimolo che sia sufficientemente ricco e problematico per permettere di effettuare collegamenti;

Il documento stimolo è un documento che i docenti presentano agli esami per permettergli di effettuare collegamenti. Può essere nuovo, o già prodotto durante l'anno scolastico.

  • Fornire eventualmente, insieme al documento-stimolo, una traccia orientativa per affrontare il colloquio;

Nella traccia sono indicate le operazioni che un l'alunno deve fare durante il colloquio. La traccia può essere consegnata insieme al testo stimolo circa 20-30 minuti prima del colloquio.

  • Stabilire un docente-tutor che serva come riferimento (non vincolante) per iniziare il colloquio.

Il docente tutor è il docente che, se in caso un alunno dovesse trovarsi in difficoltà, costui interviene ad aiutarlo.



Note legali | Privacy | URP | Elenco siti tematici

Sviluppo e realizzazione 2002-2018Lo Zic Group